Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok

PG_18_19_Quesiti e risposte relativi alla procedura


PG_18_19 QUESITI E RISPOSTE RELATIVI ALLA PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO TRIENNALE DELLA FUNZIONE DI INTERNAL AUDIT DELLA CASSA ITALIANA DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI GEOMETRI LIBERI PROFESSIONISTI

 

QUESITI


Termine Presentazione Quesiti:

Termine Risposta ai Quesiti:

Termine Presentazione Offerta:

Note

13/05/2019

17/05/2019

23/05/2019

 

 

QUESITO N. 1:

QUESITO N. 1:
Con riferimento alla procedura di gara in oggetto, relativamente al requisito di capacità tecnico professionale che prevede che possano partecipare alla procedura di gara “esclusivamente gli operatori economici che abbiano dato regolare esecuzione nell’ultimo triennio (2016/2017/2018) ad almeno tre contratti di servizi analoghi a quello oggetto di gara, di importo annuo non inferiore all’importo annuo stimato. Tale requisito si riferisce a contratti conclusi o, per contratti ancora in corso, a parti di contratto effettivamente eseguite”, si chiede conferma che il requisito possa intendersi soddisfatto attraverso l’esecuzione di tre contratti di servizi analoghi ricadenti nel triennio 2016/2017/2018, che abbiano un importo totale complessivo di almeno €. 120.000,00;
Si chiede altresì conferma che la comprova possa essere fornita attraverso l'esibizione degli stessi contratti, con esibizione delle fatture inerenti l'importo eseguito, per quelli ancora in corso.

RISPOSTA QUESITO N. 1:
Con riferimento al quesito proposto, si conferma quanto riportato nell’art. 8.2, p.to 1, del Disciplinare di gara nel quale si prevede che sono ammessi a partecipare alla procedura gli operatori “che abbiano dato regolare esecuzione nell’ultimo triennio (2016/2017/2018) ad almeno tre contratti di servizi analoghi a quello oggetto di gara, di importo annuo non inferiore all’importo annuo stimato. Tale requisito si riferisce a contratti conclusi o, per contratti ancora in corso, a parti di contratto effettivamente eseguite.” Pertanto, l’importo da prendere in considerazione non è quello complessivo, ma quello relativo ad ogni singolo contratto per servizio analogo.

In riferimento alla comprova dei requisiti, si conferma quanto previsto nell’art. 86 e dell’allegato XVII, parte II, del d.lgs. n. 50/2016.

QUESITO N. 2:

QUESITO N. 2:
In riferimento al Disciplinare di Gara:

a) Art. 8.1 – n. 1): fatturato minimo annuo:

In considerazione del fatto che è indicato che la comprova del requisito deve essere fornita “mediante la trasmissione dei bilanci approvati alla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte corredati di nota integrativa”, si chiede conferma del fatto che sia sufficiente la sottoscrizione dell’allegato 2 “Modulo di partecipazione con dichiarazioni sostitutive” in cui al punto E.1. si dichiara il possesso di tale requisito. In caso contrario si chiede di conoscere le modalità attraverso cui procedere alla trasmissione dei bilanci, tenuto conto che all’art. 13.1 “Predisposizione del plico telematico relativo alla documentazione amministrativa” non è fatta menzione dei bilanci stessi;

b)  Art. 8.1 – n. 2): dichiarazione in originale rilasciata da un istituto di credito o da un intermediario autorizzato ai sensi del d.lgs. n. 385/1993:

In considerazione del fatto che la comprova di tale requisito deve essere fornita “mediante l’esibizione della dichiarazione in originale”, si chiede conferma del fatto che sia sufficiente la sottoscrizione dell’allegato 2 “Modulo di partecipazione con dichiarazioni sostitutive” in cui al punto E.2. si dichiara il possesso di tale dichiarazione. In caso contrario si chiede di conoscere con quali modalità procedere a tale esibizione, tenuto conto del fatto che all’art. 13.1 “Predisposizione del plico telematico relativo alla documentazione amministrativa” non è fatta menzione della dichiarazione stessa;

c) Art. 8.2: requisiti di capacità tecnico-professionale:

  1. Si chiede conferma del fatto che sia sufficiente la sottoscrizione dell’allegato 2 “Modulo di partecipazione con dichiarazioni sostitutive” in cui al punto F. si dichiara il possesso dei requisiti richiesti. In caso contrario si chiede di conoscere con quali modalità procedere (si vedano quindi i quesiti successivi);
  2. Con riferimento all’esecuzione di almeno tre contratti di servizi analoghi nell’ultimo triennio, di cui all’art. 8.2 – n. 1), si chiede se si può procedere, qualora necessario in relazione al precedente quesito I., all’indicazione degli stessi nell’ambito del punto F primo trattino dell’allegato 2 “Modulo di partecipazione con dichiarazioni sostitutive”;
  3. Con riferimento al possesso della certificazione CIA di cui all’art. 8.2 – n.2), si chiedono:
    • le modalità attraverso cui procedere, qualora necessario in relazione al precedente quesito I., a presentare la certificazione in originale;
    • considerando che la certificazione CIA è rilasciata esclusivamente alle persone fisiche si chiede di chiarire se il requisito in esame può considerarsi soddisfatto da un offerente persona giuridica nel caso in cui si preveda la presenza nel Gruppo di lavoro proposto per il servizio di almeno una risorsa in possesso di detta certificazione;
    • considerando che la certificazione CIA è rilasciata in un unico esemplare originale dall’Associazione Italiana Internal Audit all’interessato, si chiede conferma del fatto che per comprovare il possesso di tale requisito è possibile produrre una copia conforme all’originale con certificazione rilasciata dall’interessato stesso ai sensi e per gli effetti del DPR 445 del 2000;
  4. Con rifermento all’esperienza diretta come componente di un Organismo di Vigilanza in società di comparabile complessità organizzativa, di cui all’art. 8.2 – n. 3), si chiede se si può procedere, qualora necessario in relazione al precedente quesito 3, a fornire l’elenco delle Amministrazioni ed i relativi riferimenti, nell’offerta tecnica in cui saranno presentate le esperienze dei partecipanti (anche in considerazione del fatto che le nomine di Organismo di Vigilanza hanno carattere personale);

 

d)   Art. 13.2: contenuto del plico telematico relativo all’offerta tecnica:

  1. Si chiede conferma che le pagine recanti i CC.VV. dei professionisti che costituiranno il Gruppo di lavoro richiesti al criterio di valutazione dell’offerta tecnica n.5 - sub criterio n. 5.2, sono da escludersi dal computo del limite massimo di 10 pagine stabilito per la “Relazione”;
  2. In considerazione del fatto che l’offerta tecnica deve essere sottoscritta digitalmente e che la firma digitale ha validità per l’intero documento, si chiede conferma del fatto che non è necessario procedere alla stampa del documento al fine di apporre la sigla in tutte le pagine, scansionare il documento e quindi firmare in digitale il documento scansionato.

 

e)  Art. 15: criteri di valutazione dell’offerta tecnica

Al criterio di valutazione n.6 “Esperienze pregresse” nella colonna “Formula di assegnazione del punteggio” è testualmente indicato “È attribuito il punteggio massimo in caso di possesso della certificazione indicata ovvero il punteggio zero in caso di mancato possesso”. Si chiede di chiarire a quale certificazione ci si riferisce.

In riferimento al Capitolato Tecnico:
f)  Art. 1.1: oggetto dell’appalto:

  1. In relazione all’attività stabilita al n.3 dell’elenco “relazionare in merito all’adeguatezza generale del Sistema dei Controlli Interni e proporre aree di miglioramento con riferimento alle valutazioni complessive effettuate in fase di Audit;” si chiede conferma che ci si riferisce a quanto dettagliato al successivo art. 2.1 - n.5) “Predisposizione del report con i risultati e le raccomandazioni”.
  2. In relazione all’attività stabilita al n.6 dell’elenco “garantire l’adeguatezza delle procedure aziendali (…)” si chiede conferma che ci si riferisce all’espressione della Funzione Internal Audit di una “valutazione” sull’effettiva adeguatezza ovvero su possibili interventi di miglioramento delle procedure aziendali esaminate in occasione delle verifiche di cui al successivo art. 2.1 - n.3) “Modalità di svolgimento delle verifiche”.

RISPOSTA QUESITO N. 2:

a) Art. 8.1 – n. 1): fatturato minimo annuo:

Con riferimento al quesito proposto, si precisa che ai fini della partecipazione alla gara è sufficiente la sottoscrizione dell’allegato 2 “Modulo di partecipazione con dichiarazioni sostitutive”. Successivamente, qualora l’operatore economico dovesse risultare aggiudicatario, ai fini della verifica dei requisiti, sarà necessario trasmettere i bilanci approvati alla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte corredati della nota integrativa. Ai sensi dell’art. 86, c. 4, del d.lgs. n. 50/2016, l’operatore economico che per fondati motivi non sia in grado di presentare le referenze richieste può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante.
In ogni caso, l’operatore economico può allegare tale documentazione nel plico relativo alla documentazione amministrativa.

b) Art. 8.1 – n. 2): dichiarazione in originale rilasciata da un istituto di credito o da un intermediario autorizzato ai sensi del d.lgs. n. 385/1993:

Con riferimento al quesito proposto, si precisa che ai fini della partecipazione alla gara è sufficiente la sottoscrizione dell’allegato 2 “Modulo di partecipazione con dichiarazioni sostitutive”. Successivamente, qualora l’operatore economico dovesse risultare aggiudicatario, ai fini della verifica dei requisiti, sarà necessario trasmettere la dichiarazione in originale.
In ogni caso, l’operatore economico può allegare tale documentazione nel plico relativo alla documentazione amministrativa.

c) Art. 8.2: requisiti di capacità tecnico-professionale:

  1. Con riferimento al quesito proposto, si precisa che ai fini della partecipazione alla gara è sufficiente la sottoscrizione dell’allegato 2 “Modulo di partecipazione con dichiarazioni sostitutive”. Successivamente, qualora l’operatore economico dovesse risultare aggiudicatario, ai fini della verifica dei requisiti, sarà necessario trasmettere la documentazione indicata all’art. 8.2 del Disciplinare di gara;
    In ogni caso, l’operatore economico può allegare tale documentazione nel plico relativo alla documentazione amministrativa;
  2. Con riferimento al quesito proposto, si precisa che si può procedere all’indicazione dei tre contratti di servizi analoghi dell’ultimo triennio nell’allegato 2 “Modulo di partecipazione con dichiarazioni sostitutive”. Successivamente, qualora l’operatore economico dovesse risultare aggiudicatario, ai fini della verifica dei requisiti, sarà necessario trasmettere la documentazione indicata all’art. 8.2 del Disciplinare di gara.
    In ogni caso, l’operatore economico può allegare tale documentazione nel plico relativo alla documentazione amministrativa;
  3. Con riferimento al quesito proposto, si precisa che ai fini della partecipazione alla gara è sufficiente la sottoscrizione dell’allegato 2 “Modulo di partecipazione con dichiarazioni sostitutive”. Successivamente, qualora l’operatore economico dovesse risultare aggiudicatario, ai fini della verifica dei requisiti, sarà necessario trasmettere la certificazione CIA in originale ovvero fornendo l’elenco delle Amministrazioni e i relativi riferimenti.
    In ogni caso, l’operatore economico può allegare tale documentazione nel plico relativo alla documentazione amministrativa

    Si conferma che il suddetto requisito possa considerarsi soddisfatto per un offerente persona giuridica qualora questo preveda la presenza nel Gruppo di lavoro proposto per il servizio di almeno una risorsa in possesso di detta certificazione.

    Con riferimento al quesito proposto, si conferma che per comprovare il possesso della certificazione CIA è possibile produrre una copia conforme all’originale unitamente ad una certificazione rilasciata dall’interessato stesso ai sensi e per gli effetti del d.P.R. n. 445/2000.

  4. Con riferimento al quesito proposto, si precisa che ai fini della partecipazione alla gara è necessario sottoscrivere l’allegato 2 “Modulo di partecipazione con dichiarazioni sostitutive”.
  5. In considerazione del fatto che le nomine di Organismo di Vigilanza hanno carattere personale, l’elenco delle Amministrazioni e i relativi riferimenti vanno inseriti nell’offerta tecnica.
    In ogni caso, l’operatore economico può allegare tale documentazione nel plico relativo alla documentazione amministrativa.

d) Art. 13.2: contenuto del plico telematico relativo all’offerta tecnica:

  1. Con riferimento al quesito proposto, si precisa che le pagine recanti i CC.VV. dei professionisti, che costituiranno il Gruppo di lavoro richiesti al criterio di valutazione dell’offerta tecnica n. 5 - sub criterio n. 5.2, sono da escludersi dal computo del limite massimo di 10 pagine stabilito per la “Relazione”;
  2. Con riferimento al quesito proposto, si conferma che l’offerta tecnica deve essere sottoscritta digitalmente e che la firma digitale ha validità per l’intera “Relazione”. Non è pertanto necessario procedere alla stampa del documento al fine di apporre la sigla in tutte le pagine, scansionare il documento e firmare in digitale il documento scansionato.

e)  Art. 15: criteri di valutazione dell’offerta tecnica
Con riferimento al quesito proposto, si precisa che verrà attribuito il punteggio massimo pari a 2 nel caso in cui l’operatore economico dimostri di aver lavorato enti di diritto privato inclusi nell’Elenco delle amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato individuati ai sensi dell’art. 1, c. 3, della l. n. 196/2009.

In riferimento al Capitolato Tecnico:

f) Art. 1.1: oggetto dell’appalto:

  1. Con riferimento al quesito proposto, si conferma quanto indicato;
  2. Con riferimento al quesito proposto, si precisa che il punto n. 6 del paragrafo 1 del Capitolato di gara (“Garantire l’adeguatezza delle procedure aziendali con l’obiettivo di assicurare il contenimento dei rischi attraverso la verifica dell’esistenza e dell’adeguatezza dei presidi di controllo di I e II livello”) va necessariamente integrato con quanto indicato nei successivi punti n. 3 e n. 4 del paragrafo 2.1 del Capitolato di gara.