Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok
UNI/PdR 24 sull’abbattimento delle barriere architettoniche: presentazione a Roma il 2 febbraio
FIABA, il Consiglio Nazionale dei Geometri e UNI – Ente Italiano di Normazione hanno pubblicato la Prassi di Riferimento UNI/PdR 24:2016 “Abbattimento barriere architettoniche - Linee guida per la riprogettazione del costruito in ottica universal design”. La prassi illustra le modalità di un approccio metodologico fondato sul concetto di accessibilità per tutti che si basa sull'analisi del contesto, sulla metodica per il rilevamento delle criticità (compresi i criteri per l’individuazione delle barriere architettoniche e sensoriali) e sull’analisi delle scelte progettuali dei possibili interventi di abbattimento delle barriere architettoniche

 
L’esigenza di avere un documento tecnico nazionale che detti le linee guida per l’abbattimento delle barriere architettoniche è nata a seguito dell’esperienza del Concorso Nazionale “I Futuri Geometri Progettano l’Accessibilità”, attraverso il quale gli studenti degli Istituti CAT (Costruzioni Ambiente e Territorio) da 5 anni si cimentano nella stesura di progetti per l’abbattimento delle barriere architettoniche. FIABA e CNGeGL, che ha fortemente voluto e creduto in questo progetto, hanno verificato come avere a disposizione una guida che uniformi in tutto il territorio nazionale le buone pratiche per la progettazione secondo l’Universal Design fosse una necessità improrogabile (QUI la prassi). Inoltre, è online il bando della V edizione del Concorso Nazionale “I Futuri Geometri Progettano l’Accessibilità” (QUI il bando): il concorso ha complessivamente coinvolto nel nostro Paese 190 Istituti CAT, migliaia di studenti, presentando 108 progetti alle amministrazioni locali interessate. Di questi, 6 sono stati adottati e attualmente in corso di realizzazione:

- abbattimento delle barriere architettoniche presso il campo sportivo “Fontanassa” di Savona. Progetto da 300mila euro adottato dal Comune, che era stato presentato dagli studenti dell’ISS Boselli nella II edizione;
- “Giostre inclusive” nel Parco Bramante di Asti. Il Comune ha realizzato una parte del progetto di fruibilità totale del parco, compilato dagli studenti dell’IIS Giobert e premiato alla III edizione de i #futurigeometri;
- “Sbarrieramento di Corso Galilei” a Grosseto, in concorso nell’edizione di quest’anno. L’amministrazione comunale ha adottato il progetto dei futuri geometri dell’ITG Manetti e il Collegio dei Geometri di Grosseto affiancherà gli studenti nella progettazione;
- “Viabilità e Accessibilità di Viale Roma e Viale Vittorio Veneto” del Comune di San Giovanni in Marignano: progetto presentato dagli studenti dell’ITTS “Odone Belluzzi” di Rimini per la IV edizione del concorso;
- “Un banale scalino, un ostacolo insormontabile” dell’ITG Manetti di Grosseto: il Comune ha adottato il progetto migliorando l’accessibilità nel percorso per raggiungere la scuola, premiato nella I edizione;
- “Una scuola per tutti” dell’IIS Volta di Pavia. L’amministrazione provinciale si è impegnata a recuperare i fondi necessari per la realizzazione del progetto per promuovere la completa fruibilità della struttura scolastica.
 
Il documento UNI/PdR 24 verrà illustrato il 2 febbraio prossimo a Roma, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Via Santa Maria in Via, 37/A), alla presenza del Presidente UNI Piero Torretta, del Presidente di FIABA Onlus Giuseppe Trieste e del Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli. Per partecipare all'evento (QUI il programma) è necessario registrarsi inviando una email all'indirizzo eventi@fiaba.org oppure telefondando allo 06/43400800, entro e non oltre martedì 31 gennaio 2017. Le iscrizioni saranno accettate fino ad esaurimento posti.