Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok
Facciamo il punto sul presente
Con l’intervento del consigliere CNGeGL Pietro Lucchesi inizia oggi il ciclo “Strategie contemporanee per progettare in Economia Circolare”, una serie di incontri promossi e organizzati da Isola Ursa e dedicati ai professionisti tecnici. È In questo ambito che si inserisce la partecipazione del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati all’edizione 2022 di KLIMAHOUSE



L’appuntamento odierno è incentrato sul tema “VIVERE: Ripensare lo spazio dell’interazione sociale tra opportunità e responsabilità” e ha fra i suoi protagonisti anche il climatologo Luca Mercalli (QUI il programma).

A distanza di circa due anni dalla sua introduzione – e nel pieno del dibattito politico tra chi vorrebbe prolungarlo e chi, al contrario, vorrebbe fortemente ridimensionarlo – il consigliere CNGeGL Pietro Lucchesi con la sua relazione “Superbonus 110% per valutare le evoluzioni future, facciamo il punto sul presente” entra immediatamente nel vivo del dibattito e analizza gli impatti sul risparmio energeticoambientale ed economico elencando i pregi e i difetti della misura. 

Fra i primi, l’incremento del PIL (nel 2019 incidenza del 6,5% sul 16,4% complessivo) e il netto dimezzamento del consumo medio annuo di MC di gas: dal 1.500 a 645 (esempio riferito a una zona climatica Toscana, con elaborazione dati CNGeGL su dati Ufficio studi Gabetti); un’analisi che giunge fino al risparmio medio complessivi in termini ambientali per 440 milioni di chilogrammi di gas.

Ancor più interessante la proiezione proposta: se si efficientasse solo un terzo del patrimonio immobiliare italiano, si otterrebbe un minor consumo di 7,5 miliardi annui di gas corrispondente a un risparmio pro capite di 645 euro.

QUI la presentazione