Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok
BIM&DIGITAL Awards 2019: CNGeGL nella Giuria del Premio
In programma il 21 e 22 novembre nel quartiere fieristico di Bologna, l’iniziativa patrocinata dal Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati, giunge alla sua terza edizione. Nella Giuria di esperti che esamineranno i progetti, il Presidente Maurizio Savoncelli

Anche quest’anno il Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati offrirà il patrocinio al Premio “BIM&DIGITAL Awards” rivolto a chi opera nel settore delle costruzioni e punta sulla digitalizzazione. I progetti che saranno presentati verranno presi in esame da una Giuria di esperti. Per il Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati sarà presente il Presidente Maurizio Savoncelli, componente anche del Comitato Scientifico di “Digital&BIM 2019” l’evento annuale che ha l’obiettivo di illustrare le potenzialità della metodologia BIM , coinvolgendo la comunità dei professionisti, con l’obiettivo di fare rete, offrire conoscenza e creare opportunità professionali in un ambiente costruito più sicuro e più sostenibile.

L’invito a candidarsi entro il 16 ottobre è rivolto a geometri, architetti, ingegneri, progettisti, studi professionali, società di servizio, università, enti di ricerca, imprese, start-up. Tre i vincitori per ognuna delle otto categorie: Edifici Commerciali, terziario e di grande dimensione; Edifici Pubblici; Infrastrutture; Piccoli progetti; Interventi di restauro e valorizzazione del patrimonio; Iniziativa BIM dell’anno; Tecnologie digitali per il processo costruttivo. Infine, ed è una novità di questa edizione, la categoria dedicata al mondo della Ricerca.

Compito del Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli, e degli altri esperti che compongono la Giuria, sarà quindi quello di selezionare e premiare i professionisti dell’area tecnica, le aziende e start-up che hanno promosso nuovi strumenti e sistemi digitali per l’ambiente costruito, in grado di ottimizzare il processo di rilievo, restituzione e visione, di progettazione, realizzazione e manutenzione in particolar modo per gli interventi di recupero e restauro e che possano operare in ambiente BIM. Il concorso ha l’obiettivo di offrire un’opportunità per coloro che fanno della digitalizzazione e dell’innovazione per l’ambiente costruito la chiave del proprio successo, al fine di promuovere ulteriormente l’implementazione delle nuove tecnologie, in grado di ottimizzare i processi dell’intera filiera, dalla progettazione alla realizzazione, fino alla gestione in esercizio. Le candidature dovranno essere presentate entro il 16 ottobre 2019 attraverso la piattaforma dedicata (QUI il link).

QUI il comunicato stampa