Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok

In considerazione dell’emergenza COVID-19, Cassa Geometri ha introdotto, in aggiunta agli strumenti di accesso al credito già disponibili, come il prestito personale, il prestito per l’attività professionale e la possibilità di accendere mutui (per maggiori informazioni clicca qui), ulteriori interventi a supporto della liquidità finanziaria tramite lo strumento dell’accesso al microcredito. Grazie ad una convenzione che la Cassa ha appositamente siglato con la Banca Popolare di Sondrio, è possibile richiedere online le anticipazioni economiche necessarie per fronteggiare, nell’attuale emergenza sanitaria, le spese connesse allo svolgimento dell’attività professionale.

Possono beneficiare dell’accesso al microcredito gli iscritti alla Cassa Geometri che hanno i requisiti per ottenere il certificato di regolarità contributiva.

L’accesso al microcredito può essere concesso per:

  • Anticipazione economica necessaria per fronteggiare, nell’attuale emergenza sanitaria, le spese connesse allo svolgimento dell’attività professionale.

L’importo finanziabile va da un minimo di 3.000 euro ad un massimo di 10.000 euro.

Gli iscritti interessati possono inserire online i dati richiesti per la verifica dei requisiti in un form presente nella sezione "Servizi Banca Popolare di Sondrio/Richiesta prestito Emergenza COVID-19" all'interno dell'area riservata del sito web della Cassa Geometri. Una volta verificata la presenza dei requisiti richiesti agli iscritti vengono reindirizzati al sito della Banca Popolare di Sondrio per la compilazione della domanda.

  • Il prestito è concesso in 19, 24, 36, 48 e 60 rate mensili, con 6 mesi di preammortamento;
  • Modalità di rimborso: in rate mensili posticipate;
  • Gli interessi di preammortamento semestrale sono a carico della Cassa nella misura del 100%;
  • Tasso nominale annuo: Fisso, parametrato all'IRS di periodo maggiorato di uno spread di 2,5 punti percentuali, tasso minimo pari allo spread;
  • Spese di istruttoria: 20 euro, interamente a carico della Cassa;
  • Spese incasso rata: 2 euro;
  • Oneri fiscali: imposta sostitutiva pari al 0,25% in ottemperanza al DPR n. 601/1973 trattenuta all’atto dell’erogazione;
  • Penale estinzione anticipata: 1% del capitale residuo;
  • La concessione del finanziamento è soggetta ad approvazione della Banca.