Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok

Le guide › Iscrizione

AGEVOLAZIONI


AGEVOLAZIONI PER I PRATICANTI
I geometri praticanti iscritti negli appositi registri istituiti a norma dell'art. 2 della legge n. 75/85 possono iscriversi volontariamente alla Cassa Geometri. In questo caso è dovuta esclusivamente la contribuzione soggettiva minima, ridotta ad un quarto, oltre al contributo di maternità nella misura intera.

AGEVOLAZIONI PER I NEO ISCRITTI ENTRO I 30 ANNI
Particolari agevolazioni sono previste per i geometri che iniziano la professione e si iscrivono per la prima volta alla Cassa Geometri entro i 30 anni: la contribuzione soggettiva è ridotta ad un quarto per i primi due anni e alla metà per i successivi tre anni e non si applica la contribuzione minima integrativa; tali benefici sono riconosciuti fino al 31 dicembre dell'anno di compimento dei trent'anni di età.

AGEVOLAZIONI PER I NEO ISCRITTI 31-55 ANNI
A partire dal 21 novembre 2019 coloro che si iscrivono alla Cassa per la prima volta in un'età compresa tra i 31 e i 55 anni possono usufruire di una agevolazione, della durata di due anni, consistente nel versamento di un contributo soggettivo ridotto di un quarto per il primo anno e della metà per il secondo anno, senza obbligo di versamento del contributo integrativo minimo. Per usufruire dell'accesso agevolato, il reddito dichiarato ai fini IRPEF nell'anno precedente l'iscrizione non deve essere superiore a 10.000 euro. L'agevolazione in questione non dà luogo a contribuzione figurativa e l'iscritto può integrare volontariamente la contribuzione entro cinque anni con i soli interessi legali. Si precisa che, qualora il reddito professionale dia luogo ad autoliquidazione, l'iscritto dovrà versare la contribuzione per intero.
Per conoscere gli importi dei contributi consultare la voce Contribuzione.