Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok
Contribuzione obbligatoria minima, rivalutazione pensioni e limiti reddituali anno 2018

Il Consiglio di Amministrazione - con delibera n. 130/2017 del 4/10/2017 -  ha confermato anche per il 2018 gli stessi importi riferiti ai minimi pensionistici, ai contributi obbligatori minimi e agli scaglioni reddituali ai fini del calcolo pensionistico atteso che la variazione percentuale  elaborata dall’Istat è nulla.

Di seguito si riportano le tabelle riepilogative per il 2018 rispettivamente dei contributi obbligatori minimi, dei minimi pensionistici, dee limiti reddituali e degli scaglioni di reddito ai fini del calcolo pensionistico.

CONTRIBUTI OBBLIGATORI MINIMI 2018

  • Contributo soggettivo minimo iscritti obbligatori:

(art. 1, comma 2, Regolamento Contribuzione)

€. 3.250,00

  • Contributo soggettivo minimo neodiplomati:

(art. 1, comma 5, Regolamento Contribuzione)

€. 812,50 (riduzione ad ¼ del contributo obbligatorio per i primi 2 anni di iscrizione);

€. 1.625,00 (riduzione ad ½ del contributo obbligatorio per i successivi 3 anni di iscrizione);

  • Contributo soggettivo praticanti:

(art. 1, comma 5, Regolamento Contribuzione)

€. 812,50 (riduzione ad 1/4 del contributo obbligatorio)

  • Contributo soggettivo minimo pensionati:

(art. 1, comma 4, Regolamento Contribuzione)

€. 3.250,00

 
  • Contributo soggettivo minimo pensionati d'invalidità:

(art. 1, comma 4, Regolamento Contribuzione)

€. 1.625,00 (riduzione ad ½ del contributo obbligatorio)

  • Contributo integrativo minimo:

(art. 2, comma 4, Regolamento Contribuzione)

€. 1.625,00

  • Limite reddito contribuzione soggettiva:

(art. 1, comma 1, lett. a, Regolamento Contribuzione)

€. 152.650,00

  • Aliquota percentuale contributo soggettivo:

(art. 1, comma 1, lett. a, Regolamento Contribuzione)

15% - Oltre il limite reddituale di

€. 152.650,00

l'aliquota si abbassa al 3,5%


 

RIVALUTAZIONE TRATTAMENTI PENSIONISTICI 2018

  •  Coefficiente rivalutazione pensioni anno 2018:

    (art. 25, Regolamento Previdenza)

0,0% intero

0,0% ridotto

  • Importo pensione minima annua lorda 2018:

    (art. 2, comma 4, Regolamento Previdenza)

€. 8.650,00
  •  Limite volume d'affari IVA per le pensioni d'anzianità 2018:

(art. 3, comma 8, Regolamento Previdenza)

€. 8.950,00
  • Media reddituale per beneficio pensioni inabilità:

(art. 4, comma 4, Regolamento Previdenza)

€. 29.250,00

 

RIVALUTAZIONE SCAGLIONI REDDITUALI 2018

Limiti reddituali e coefficienti di rendimento da utilizzare per il calcolo delle pensioni con decorrenza 1/2/2018:

Normativa in vigore fino al 31.12.1997

Legge 236/90

Normativa in vigore dal 1.1.1998 al 31.12.2002

Delibera C.D. 22.12.1997

CALCOLO A

CALCOLO B

2 %

 

fino a 48.850,00

2 %

 

fino a 21.950,00

1,71%

da 48.851,00

fino a 73.150,00

1,75%

da 21.951,00

fino a 48.850,00

1,43%

da 73.151,00

fino a 85.500,00

1,50%

da 48.851,00

fino a 73.150,00

1,14%

da 85.501,00

fino a 97.550,00

1,10%

da 73.151,00

fino a 85.500,00

 

 

 

0,70%

da 85.501,00

fino a 97.550,00

 

Normativa in vigore dal 1.1.2003 al 31.12.2006

Delibera C.D. 22.05.2002 e 27.11.2002

Normativa in vigore dal 1.1.2007

Delibera C.D. 24.05.2006

CALCOLO C

CALCOLO D

1,75 %

 

fino a 48.850,00

1,75 %

 

fino a 11.750,00

1,50%

da 48.851,00

fino a 73.150,00

1,50%

da 11.751,00

fino a 35.250,00

1,10%

da 73.151,00

fino a 85.500,00

1,20%

da 35.251,00

fino a 70.450,00

0,70%

da 85.501,00

fino a 97.550,00

0,90%

da 70.451,00

fino a 93.950,00

 

 

 

0,60%

da 93.951,00

fino a 117.450,00

     

0,30%

da 117.451,00

fino a 152.650,00

  La delibera n°130 del 4/10/2017 è stata approvata dai Ministeri vigilanti in data 24/01/2018.